Razza canina Akita Americano

L'Akita Americano è un cane giapponese che fa parte della categoria Spitz asiatici e razze affini.
Da sempre usato come cane da lavoro per la caccia e la guardia, questo cane forte è oggi una perfetta compagnia per le famiglie con bambini. Da cucciolo sembra un peluche davvero adorabile ed irresistibile.

Spesso al suo nome si affiancano anche le parole Inu e Ken che significano “cane” in giapponese. Dopo la razza shiba e chow chow è quella che per DNA mostra meno differenze genetiche con il lupo grigio. Vediamo di conoscere meglio questo cane dal temperamento affascinante e dalla dedizione infinita verso il padrone.

Le origini

Bandiera del Giappone

Nazionalità: Giappone

Classificazione F.C.I.: 344 Sezione 5 - Spitz asiatici e razze affini - Akita americain, American Akita

La storia di questa razza si lega a quella degli Akita Inu, ma attenzione a non confonderli. Nonostante venga chiamato anche "Grande cane giapponese" vi sono delle differenze tra Akita Americano e Akita Inu. La diatriba sulla paternità fra gli Stati Uniti e lo stato nipponico è durata per molto tempo, prima di tutto perché entrambi i cani provengono dal Giappone e dalla zona di Akita sull'isola di Honshū.
Dopo essere stato definito per lungo tempo come una varietà di Akita Inu, di recente si è deciso di distinguere e separare le due tipologie. La FCI ha riconosciuto questa razza che trova impiego da diverso tempo anche come cane poliziotto e cane guida.

In ogni caso, i progenitori dell'Akita Americano venivano già utilizzati nel XVII secolo per la caccia all'orso e ai volatili e purtroppo anche per combattimenti. Dal 1868 iniziò una selezione più specifica, incrociando alcuni esemplari con i Tosa e i Mastiff. Questo fornì una taglia più grande e più robusta.
Gli standard della razza come oggi la conosciamo trovano le loro origini negli Stati Uniti intorno al 1950. Fino al 2006 è stato classificato in una categoria creata appositamente per questa razza, le cui caratteristiche sono un mix tra Molossoidi e Spitz.

Akita Americano carattere e attitudini

akita americano in posa su sfondo bianco

Conosciamo ora un po' di più il carattere di questo cane che, grazie alla storia commovente di Hachiko riportata anche sui grandi schermi, è diventato in tutto il mondo l'emblema della fedeltà verso il padrone a cui è devoto fino alla morte.

Indole amichevole e tranquilla
Akita è un perfetto cane da compagnia, sempre attento, gentile e pronto al gioco. Con i bambini è molto paziente, con il padrone è fedele e devoto in ogni occasione. E' più mite del Akita Inu e anche più protettivo.

Permaloso
Sì, ma meno del suo cugino giapponese. La sua natura dominante si riflette solo nel rapporto poco socievole con gli altri cani, quindi la convivenza con altri animali in casa non è sempre facile per via della gelosia che prova verso l'essere umano.

Diffidente con chi non conosce
Se con il padrone è coccolone e molto disponibile, non si può però negare la sua diffidenza e scontrosità con le persone che lo insospettiscono e con gli estranei.

Estremamente ubbidiente
Questo cane dall'indole tranquilla ascolta con attenzione e non è mai impulsivo. Inoltre abbaia di rado.

Elegante
Il suo carattere nobile e la sua autostima lo portano ad essere un cane molto fiero, raffinato ma allo stesso tempo forte. E' anche estremamente intelligente e furbo.

Sa fare la guardia
L'Akita Americano ha una buona attitudine alla difesa della casa e della famiglia, è coraggioso e si può addestrare facilmente.

Aspetto e caratteristiche fisiche Akita Americano

akita americano cucciolo sdraiato

Questa razza è indubbiamente di taglia grande, con una costituzione più massiccia e muscolosa rispetto al Akita Inu. Le ossa sono pesanti ma rimane un cane atletico e ben equilibrato, non dimentichiamoci che era un cacciatore di orsi!

Orecchie
Le orecchie triangolari e lievemente arrotondate nelle parte più estrema sono erette e un po' reclinate in avanti. Se confrontate con la testa ampia sembrano quasi piccole. Il tartufo è bello scuro, ma negli esemplari chiari può essere color marroncino fegato. La coda dal pelo molto folto è uno dei tratti distintivi di questo cane. Può essere portata arrotolata sulla groppa o sui fianchi, o tenuta pendente sotto il dorso. Tutte le posizioni vanno bene, meno quella dritta.

Pelo
Il pelo dell'Akita Americano è lungo e fitto, dritto, ruvido e lievemente rialzato. Questo cane presenta anche un bel sottopelo, morbido e di misura più corta rispetto al pelo.

Il sottopelo rende davvero soffice il manto, soprattutto nella zona della coda dove è più spesso. In alcuni casi potrebbe anche avere un colore diverso rispetto al manto.

Colore Akita Americano
Lo standard di razza, a differenza che per l'Akita Inu, riconosce ufficiali tutti i colori. Si va dal rosso al fulvo, dal tigrato al color sesamo fino al bianco con macchie o striature. Esistono anche degli esemplari completamente neri oppure bianchi. Nella variante bianca non c'è nessuna zona di colore nemmeno sul muso. Gli Akita Americani pezzati hanno invece solitamente una base bianca mentre le macchie sono diffuse su oltre un terzo del mantello.

Occhi
Gli occhi dell'Akita Americano sono normalmente di colore marrone scuro, piccoli e di forma piuttosto triangolare. Lo sguardo è attento e buono.

Peso e Taglia
Questo cane può arrivare a misurare 66-71 cm al garrese per quanto riguarda gli esemplari maschi, mentre per le femmine la taglia è 61-66 cm. Il peso dei maschi è di 45-60 kg mentre le femmine sono più minute e si attestano sui 35-50 kg.

 

Vita, salute, alimentazione, consigli

Scopriamo insieme ora alcuni aspetti e consigli utili per chi vuole adottare un cucciolo di Akita Americano e sta cercando informazioni pratiche.

Dove vive meglio
La razza si adatta perfettamente a vivere sia in casa che all'aperto. Non teme il freddo e si adegua alle temperature più rigide senza alcun problema. Negli ultimi tempi, da cacciatore, si è trasformato in una razza da appartamento. La cosa fondamentale però è non fargli mancare il movimento e le passeggiate.

Alimentazione
Prima di accogliere in casa questa razza è davvero importante chiedersi cosa mangia un Akita Americano. Per la sua alimentazione è meglio preferire una dieta varia ed equilibrata, con proteine vegetali bilanciate con quelle animali, sia che si tratti di crocchette che di cibo umido o preparazioni casalinghe. Potrebbe soffrire di carenze vitaminiche quindi è sempre consigliabile consultarsi con il proprio veterinario di fiducia.

Longevità
Se nutrito in modo equilibrato è un cane piuttosto longevo e può arrivare a 12-15 anni.

Salute
Questo cane gode di una buona salute per tutta la vita e non presenta particolari problematiche. Attenzione però a non farlo ingrassare e a garantirgli sempre tanta attività. Alcuni esemplari soffrono di ipotiroidismo autoimmune.

Consigli
L'Akita Americano è un cane che ama giocare con i bambini e gli adulti, ma allo stesso tempo ha bisogno dei propri spazi e di indipendenza. Può capitare quindi che si isoli, ma fa parte della sua natura. Poiché è devoto e molto geloso del padrone è importante farlo socializzare fin da piccolo con altri cani e animali, in modo da evitare che diventi possessivo o attaccabrighe.

L'immagine da dolcissimo peluche rende per tutti difficile l'educazione del cucciolo alla disciplina. Non bisogna dimenticare però che, nonostante la natura docile, questo cane diventa ben presto forte. L'educazione deve essere dolce, ma decisa e coerente per evitare che ci snobbi.

Prezzo cuccioli Akita Americano

akita americano cucciolo sdraiato in posizione buffa

Difficile trovare cuccioli di Akita Americano sotto i 1000 euro. Questa razza è allevata prevalentemente negli Stati Uniti dove si chiama solo Akita perché è l'unica riconosciuta dall'American Kennel Club.

In Italia il numero gli allevamenti di Akita Americano è ancora esiguo. Del resto fino a qualche tempo fa non era riconosciuta la razza, veniva sempre associata all'Akita Inu e questo ha di sicuro rallentato l'attività di allevamento nel nostro paese.