Razza canina Siberian Husky: origine, carattere, caratteristiche e prezzi dei cuccioli

Cane Siberian Husky
Siberian Husky

Tra i cani più affascinanti del mondo, il Siberian Husky è il classico “cane da slitta” siberiano che però, grazie al suo carattere docile e allegro, è anche adatto a stare a contatto con le persone. Esteticamente bellissimo, questo esemplare di taglia media riscuote successo e apprezzamento dappertutto, anche nel nostro Paese, dove per molti è diventato un cane da tenere in casa e mostrare con orgoglio.

Le origini del Siberian Husky

Bandiera Americana

Nazionalità: Stati uniti

Classificazione F.C.I. n.270: gruppo 5 cani tipo Spitz e tipo primitivo; sezione 1 cani nordici da slitta.

La razza canina del Siberian Husky è di derivazione piuttosto antica, si fa risalire al popolo dei Ciukci, che abitava nei territori della Siberia orientale. Questi uomini, selvaggi e per lo più cacciatori, utilizzavano i cani come abili compagni di caccia. Pare che il legame tra i Ciukci e i progenitori del Siberian Husky che conosciamo oggi sia stato molto forte: pur se primitivi e piuttosto rudi, questi uomini avevano un grande rispetto per i cani che erano fedeli accompagnatori e li difendevano a costo di perdere la stessa vita. Poiché i Siberian Husky sono originari dei paesi nordici, in passato erano utilizzati dagli uomini anche per scaldarsi e proteggersi dal freddo polare. I primi esemplari di Siberian Husky aventi le medesime caratteristiche di quello moderno arrivarono in Alaska all’inizio del secolo scorso per essere impiegati a trainare le slitte. Era il periodo della febbre dell’oro, e questi cani diventarono gli accompagnatori preferiti dai cercatori d’oro che si sguinzagliarono in cerca di fortuna. Altro episodio cui si lega la storia di questa particolare razza canina è denominato “la corsa del siero”, avvenne nel 1925 ed ebbe grossa risonanza in quell’epoca.

La storia di Balto e Togo

Nel mese di gennaio di quell'anno, in una piccola cittadina dell’Alaska chiamata Nome, un medico locale aveva diagnosticato a più di un bimbo un’infiammazione alle tonsille. Il dottor Welch aveva giudicato il tutto guaribile in pochi giorni con la somministrazione di uno sciroppo. Ma intanto alcuni bimbi cominciarono a perdere la vita ed altri si ammalavano della stessa patologia. Si scoprì che in realtà si trattava di una malattia ben più grave, la difterite. Dopo poco tempo nella cittadina scoppiò una vera e propria epidemia. Le riserve di siero per fermare lo scoppio della difterite finirono, e da Nome lanciarono l’allarme affinchè qualcuno provvedesse a procurare altre scorte di siero, indispensabili per salvare altre vite umane. L’Ospedale di Anchorage rispose subito alla disperata richiesta di aiuto proveniente dai cittadini di Nome, promettendo di fornire un pacco di circa dieci chili contenente siero antidifterico, che sarebbe arrivato tramite ferrovia a Nenana, ultima stazione dell’Alaska. Da qui poi bisognava percorrere altri mille chilometri per raggiungere Nome, e non vi era alcun mezzo per farlo a causa delle rigide temperature e delle tormente di neve. Chi avrebbe potuto sfidare il ghiaccio per arrivare a Nome e arrestare la violenta epidemia che stava ormai dilagando? Si pensò ad un musher provvisto di cani da slitta. Molte persone comuni accettarono di essere i conduttori di cani da slitta: questo episodio è passato alla storia con il nome di “corsa del siero”, che si svolse a cavallo tra il 27 e il 28 Gennaio 1925. L staffetta vide come protagonisti due Siberian Husky, Balto e Togo, che riuscirono a compiere l’intero tragitto nonostante le condizioni climatiche a dir poco avverse. La vicenda è stata raccontata anche nella pellicola cinematografica intitolata “Balto”, che ha avuto molto successo.

Carattere ed attitudini

Affettuoso e docile con i padroni, il Siberian Husky è di indole assai indipendente. E’ intelligente ma testardo, caratteristiche tipiche dei suoi progenitori: i lupi. Pronto ad aiutare il padrone in qualsiasi momento, questo esemplare ha bisogno di essere educato all’obbedienza fin da piccolo, per evitare che prevalga la sua natura per lo più selvaggia. Il cane husky considera il nucleo familiare in cui è inserito come un vero e proprio branco: mentre si sottomette al capobranco (il suo padrone), nei confronti degli altri membri mantiene sempre una certa autonomia, e quindi un relativo distacco. La muscolatura massiccia e la velocità permettono agli esemplari di questa razza di cimentarsi in qualsiasi attività con ottimi risultati. E’ un cane adatto a praticare qualsiasi sport senza grandi sforzi. In casa è piuttosto giocherellone e allegro, se vive in un recinto preparatevi all’evenienza che possa scavalcarlo per andare ad esplorare i luoghi vicini. Si tratta di animali con spirito da cacciatori e scarsa territorialità: più che altro sono abituati a vivere in branco, come i lupi appunto. Il suo spiccato istinto da cacciatore si manifesta verso galline, topi, uccelli. Ecco perché l’educazione riveste un’importanza fondamentale se si ha intenzione di acquistare un cane del genere.

Aspetto e caratteristiche

Di taglia media, questo cane ha un aspetto fiero e proporzionato ed un’andatura elegante e sicura. La corporatura è muscolosa, tornita, ma non tozza. Gli occhi presentano una forma leggermente obliqua e possono essere scuri oppure di un azzurro intenso: ci sono anche esemplari che hanno un occhio scuro ed uno azzurro (eterocromia). La testa è arrotondata, le orecchie piccole e vicine, alte sul cranio, provviste di pelo nella parte interna. La coda riprende la tipica forma di quella di una volpe.

Pelo, colore, taglia e peso del Siberian Husky maschio e femmina

Pelo: questo cane ha un pelo diritto e di lunghezza media, tale da conferirgli una pelliccia abbastanza folta.

Colore: ci sono esemplari neri, scuri, oppure dal pelo bianco.

Taglia: il Siberian Husky può avere un’altezza compresa tra i 54 e i 60 cm (se maschio), mentre la femmina è alta mediamente sui 50-56 cm.

Peso: il maschio può arrivare a pesare dai 20 ai 28 kg; la femmina di questa razza invece non supera i 23 kg.

Siberian Husky: dove può vivere- longevità- salute-consigli-alimentazione

  • Dove vive meglio: il Siberian Husky è un cane che si adatta perfettamente ad ogni ambiente, anche domestico. E’ preferibile tenerlo in un giardino dove possa scorazzare libero ma al tempo stesso protetto da una recinzione che sia robusta e sicura (sono frequenti i tentativi di fuga dovuti al desiderio di esplorazione);
  • Longevità: questa razza canina può vivere 12-15 anni.
  • Salute: il Siberian Husky è robusto e in genere gode di buona salute. Pur essendo originario dei freddi paesi nordici non teme il caldo, e può vivere bene anche in un paese con temperature elevate (con le dovute accortezze, però). Per mantenersi in salute ha bisogno di praticare un po’ di moto o sport ogni giorno. E’ importante curare il pelo dell’husky, per evitare che sia colpito dai vari parassiti della cute (pulci, zecche e acari). Circa due volte all’anno il pelo è soggetto alla muta, quindi bisogna prestare attenzione a pulirlo e raccogliere il sottopelo che tenderà a volare dappertutto. Malattie genetiche possono colpire gli occhi, ad esempio la cataratta e l’atrofia retinica;
  • Consigli: è importante capire subito il carattere di questo cane e comportarsi di conseguenza: quando il cucciolo ha circa 6 mesi si può cominciare ad impartirgli regole ed educazione, cercando di mantenersi coerenti e determinati nel dettare gli ordini.
  • Alimentazione: per tenere un cane in buona salute è indispensabile curare la sua alimentazione, prediligendo cibi che siano freschi e controllati. Sia da piccolo che quando diventa adulto il Siberian Husky ha necessità di mangiare tre o due volte al giorno e di bere altrettanta acqua. Per favorire la digestione è buona abitudine portarlo a fare una passeggiata o un po’ di giochi all’aria aperta dopo che ha mangiato.

Prezzo indicativo dei cuccioli di Siberian Husky

Se avete intenzione di acquistare un cucciolo di Siberian Husky in uno dei tanti allevamenti potreste pagarlo circa mille euro, mentre i costi sono inferiori se l’acquisto avviene da un privato (circa 700 euro).

Scelti per te