Shampoo per cani: come scegliere quello giusto?

Scegliere lo shampoo per cani giusto è fondamentale per garantire al proprio amico a quattro zampe la migliore igiene possibile e un lavaggio completo, e al tempo stesso per assicurare il massimo del comfort e del benessere.

toelettatura shampoo cane

Shampoo per cani: le diverse tipologie

Sono varie le tipologie di shampoo per cani che si possono trovare sul mercato: ci sono shampoo per cani di taglia piccola, di taglia media, di taglia grande, a pelo ruvido, a pelo lanoso, a pelo corto, a pelo medio, a pelo lungo, a pelo chiaro e a pelo scuro. Da ciò si può dedurre che il primo aspetto da valutare è il pelo dell'animale: le sue caratteristiche e la sua lunghezza.

Nel caso in cui il pelo del cane sia lungo, e quindi piuttosto difficile da spazzolare, è necessario ricorrere a uno shampoo per cani con balsamo, o comunque a un balsamo a parte.

Per i cani che abitano in appartamento, il lavaggio deve essere più frequente: ciò vuol dire che è preferibile puntare su uno shampoo per cani del tipo "a secco", in modo tale da non rovinare o danneggiare la loro cute.

Lo shampoo a secco, per altro, presenta numerosi altri vantaggi, nel senso che è semplice da usare perché non sporca e non bagna: avendo la stessa consistenza di una normale schiuma da barba, va semplicemente applicato sul pelo e poi frizionato sull'animale, con le mani o - ancora meglio - aiutandosi con un panno pulito.

Lo shampoo a secco: i vantaggi

Tra gli aspetti positivi dello shampoo a secco per cani c'è anche la possibilità di impiegarlo solo per zone circoscritte: per esempio, se il cane si è sporcato le zampe passeggiando, non c'è bisogno di fargli un bagno completo, ma si può usare dello shampoo a secco spalmandoglielo sulle zone interessate

Consigli e suggerimenti

Quando si decide di fare il bagno a Fido, è assolutamente vietato utilizzare gli stessi shampoo utilizzati per gli umani. Infatti, il ph della pelle dell'uomo è acido, avendo un valore di circa 5, mentre quello della pelle del cane è più basico, avendo un valore di circa 7 ed essendo, quindi, neutro.

Ciò non vuol dire, comunque, che per gli animali vada bene uno shampoo per umani a ph neutro: al di là dell'acidità o della basicità, infatti, ci sono altre caratteristiche che rendono la formulazione dei nostri shampoo non adatta alla cute e al pelo degli animali.

Un altro consiglio da tenere a mente è che lo shampoo non deve mai finire nelle orecchie: per pulire i padiglioni auricolari, occorre acquistare dei prodotti specifici.

Come orientarsi nella scelta

Quindi, ricordandosi che per pulire le orecchie del cane c'è bisogno di uno specifico latte detergente, è bene sapere che ogni shampoo per cani ha delle peculiarità specifiche che consentono di soddisfare esigenze altrettanto specifiche. Uno shampoo alle erbe, per esempio, ha il pregio di lasciare un profumo molto gradevole, ma prima di impiegarlo è opportuno chiedere il parere del veterinario: anche se caratterizzato dalla presenza di ingredienti naturali, infatti, rischia di irritare la pelle dell'animale.

Uno shampoo per cani del tipo "a secco", come già accennato, può essere spalmato su zone specifiche ma è da evitare per i cani di grossa taglia, perché presupporrebbe un consumo eccessivo. Si potrebbe puntare, quindi, su uno shampoo ipoallergenico, che in genere è privo di profumi e di coloranti, ed è adatto a qualunque tipo di razza: ne è un esempio FurMinator, che si fa apprezzare per la sua capacità di contenere la caduta dei peli.

Nell'eventualità in cui ci sia bisogno di lenire la pelle in presenza di irritazioni o di ridurre i pruriti dovuti a malattie o disturbi, si può ricorrere a uno shampoo con farina d'avena. Infine, l'uso di uno shampoo medicante è consigliato solo se concesso dal veterinario.

Dove acquistare lo shampoo per cani

Uno shampoo per il nostro amato fido, può essere comprato in molti shop diversi: oltre che nei negozi specializzati, infatti, si trovano prodotti di questo tipo anche nei grandi centri commerciali e negli ipermercati.

Non bisogna sottovalutare, poi, le tante opportunità che mette a disposizione Internet: sul web è possibile trovare prodotti di ogni tipo, anche di marche che magari non sono disponibili nei negozi vicino a casa. Vale la pena, quindi, di approfittare della comodità, della velocità e della ricchezza delle proposte della Rete, scegliendo il più adatto al proprio animale.

Conclusioni

In conclusione, risulta evidente che per scegliere lo shampoo per cani è essenziale, prima di tutto, prestare attenzione al loro pelo e valutarne le caratteristiche: solo tenendo conto di questo fattore si ha la possibilità di individuare il prodotto giusto. In caso di difficoltà o di dubbio, in ogni caso, non bisogna avere paura di chiedere il consiglio di una persona esperta, che si tratti di un veterinario o di chi lavora in un negozio specializzato.