Placche in gola: sintomi, cause e cure efficaci

Le placche in gola sono uno di quei malanni molto comuni e soprattutto “quattro stagioni” nel senso che possono colpire in ogni periodo dell’anno, anche in estate. In estate, ad esempio, l’aria condizionata, le correnti d’aria, i cambi bruschi di temperatura o le bevande ghiacciate possono creare questi fastidiosi punti bianchi. In ogni caso, è l’inverno la stagione peggiore perché la gola è spesso esposta all'aria fredda.

Donna con mal di gola - placche in gola

Placche in gola: cause

Le placche in gola possono essere di origine virale o batterica, in alcuni casi possono anche essere un sintomo di faringite e tonsillite. Colpiscono sia gli adulti che i bambini, soprattutto quelli più piccoli in quanto hanno un sistema immunitario immaturo e, spesso, portano gli oggetti alla bocca. In definitiva, possiamo dire che le placche in gola sono un’infiammazione delle vie aeree superiori che si manifesta tramite l’apparizione di piccole sacche di pus.

Sintomi

Come detto, le placche alla gola sono esse stesse sintomo di un’altra infezione quindi sono accompagnate da:

  • Dolore al collo e alle orecchie;
  • Linfonodi del collo ingrossati (reazione naturale del nostro corpo che aumenta le difese immunitarie in caso di attacco);
  • Difficoltà a deglutire (a causa del pus);
  • Tonsille arrossate;
  • Febbre anche molto alta;
  • Inappetenza a causa del dolore;

Sebbene sintomi possano delle placche in gola essere acuti, non sempre si manifesta la febbre. In ogni caso è sempre bene ricorrere al medico. Tuttavia, soprattutto nei primi 2 o 3 giorni, si può provare ad alleviare il dolore o eliminare le placche in gola con dei rimedi naturali. Attenzione: tutti i rimedi proposti vanno ripetuti varie volte durante la giornata e possono essere usati in maniera complementare l’uno all'altro.

Rimedi naturali contro le placche alla gola

Gargarismi

  • Acqua e sale: effetto antiinfiammatorio e disinfettante, questo rimedio aiuta a seccare le placche. Effettuare i gargarismi varie volte al giorno. In un bicchiere di acqua calda, versare un cucchiaio di sale grosso e mescolare fino al completo scioglimento. Poi effettuare i gargarismi.
  • Limone e sale: elimina le placche e allevia il dolore. Mescolare il succo di 1 o 2 limoni e un cucchiaio di sale grosso: elimina le placche e allevia il dolore.
  • Acqua e aceto: l’aceto è un fungicida e antimicotico naturale. I gargarismi con questa soluzione disinfettano la gola.
  • Acqua ossigenata: l’acqua ossigenata ha importanti proprietà curative e disinfettanti. Mescolare metà acqua e metà acqua ossigenata, fare i gargarismi e sputare la soluzione. Se il sapore dovesse risultare troppo forte aggiungere ulteriore acqua.
  • Se le soluzioni precedenti hanno un sapore troppo forte, si può provare mescolando miele, acqua e limone. Le proprietà benefiche del miele sono innumerevoli e corrono in aiuto anche per le placche in gola, unite al potere disinfettante del limone.

Bevande

  • Decotto di salvia o timo: far bollire alcune foglie in circa mezzo litro di acqua per 5 o 10 minuti. Filtrare il tutto e bere tiepido durante il giorno.
  • Decotto di timo, zenzero, rosmarino, camomilla (o tè verde):far bollire 5 o 10 minuti tutti gli ingredienti. Filtrare il tutto e bere tiepido durante il giorno.
  • Qualsiasi bevanda fatta in casa a base di limone, che disinfetta e contiene vitamine C utile alle nostre difese immunitarie.

Omeopatia

Per le dosi dei medicinali omeopatici è sempre meglio rivolgersi al proprio omeopata di fiducia, in ogni caso per eliminare le placche alla gola si possono usare i seguenti prodotti:

  • Belladonna 5CH:3 granuli ogni 2-3 ore;
  • Eucalyptus 5CH: 3 granuli ogni 2-3 ore;
  • Oscillococcinum: un tubetto una volta a settimana.

Altri rimedi naturali

I seguenti rimedi naturali vanno applicati direttamente sulle placche

  • Propoli;
  • Miele;
  • Miele e limone;
  • Latte tiepido e miele.

Consigli finali

Durante il periodo in cui abbiamo le placche in gola e non riusciamo a deglutire, è necessario:

  • Evitare di mangiare alimenti duri che possono ferire la gola, già infiammata;
  • Bere abbondanti liquidi tiepidi non bollenti (tisane, minestre e bevande);
  • Buttare lo spazzolino da denti per evitare una reinfezione;
  • Evitare la coca cola. Che faccia bene alla gola è una leggenda metropolitana, dato che la caffeina può irritare ancora di più la gola infiammata;
  • Evitare alimenti piccanti.

Mantenere la gola pulita e disinfettata per indebolire virus e batteri. Cerchiamo di ingerire molta vitamina C per aiutare il corpo ad aumentare le difese immunitarie e a combattere le fastidiose placche in gola. Come detto inizialmente, questi rimedi si possono provare per i primi due o tre giorni dal comparire delle placche in gola, ma se la situazione peggiora o non migliora è bene andare dal medico. Solo il dottore, infatti, fare una visita e anche prescrivere un tampone orofaringeo per appurare che non ci sia qualche battere particolarmente resistente, come lo streptococco. Sebbene sia sempre opportuno tentare con dei rimedi naturali, non bisogna mai sostituirli al parere del medico, soprattutto se i sintomi peggiorano.