I costi di un impianto fotovoltaico ad uso domestico per 3 kw

I costi di un impianto fotovoltaico ad uso domestico per 3 kw variano in funzione di numerosi parametri; è bene ricordare, inoltre, che non hanno a che fare unicamente con la spesa iniziale, come si potrebbe essere portati a immaginare, ma coinvolgono anche la sua manutenzione nel corso del tempo.

Costi impianto fotovoltaico

I costi di un impianto fotovoltaico

Se hai cercato su Google la chiave "costi impianto fotovoltaico" oppure "impianto fotovoltaico 3 kw prezzo", vuol dire che sei interessato a scoprire quanto potresti spendere per un impianto di questo tipo. In questa pagina, troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno da questo punto di vista.

Come puoi facilmente immaginare, i costi variano a seconda delle dimensioni pannello fotovoltaico, ma non solo: anche fattori come la manutenzione dell'impianto, la sua funzionalità e la sua pulizia giocano un ruolo significativo, senza dimenticare la sua assicurazione.

Un progetto impianto fotovoltaico, insomma, chiama in causa numerosi elementi, ognuno dei quali merita di essere tenuto in considerazione ai fini di una valutazione oculata dell'esborso economico complessivo.

Il prezzo iniziale

Se è vero che i costi di un impianto fotovoltaico dipendono dal tipo di modello che si sceglie, si può comunque dire che in linea di massima un impianto destinato a servire un appartamento normale con 100 metri quadri di superficie può costare sui 3mila euro per ogni kw; per un impianto fotovoltaico 3 kw, quindi, il prezzo si aggira attorno ai 9mila euro. Il riferimento a questo tipo di impianto non è casuale, nel senso che è a questo che fa riferimento di solito una famiglia composta da 4 persone.

I costi aggiuntivi

I costi di un impianto fotovoltaico, però, non contemplano - come si è visto - solo la spesa per l'acquisto, ma anche degli esborsi aggiuntivi.

Al di là del prezzo, che comunque può essere ridotto grazie agli incentivi statali, è opportuno prendere in considerazione l'installazione, ma anche le strutture di supporto del pannello fotovoltaico, che sono fondamentali per garantirne la resistenza e la longevità sul tetto.

Tra le altre cose, bisogna inoltre considerate che i costi di installazione per un impianto fotovoltaico, variano, a seconda dell'accessibilità che caratterizza il luogo in cui lo stesso è destinato a essere installato: può esserci bisogno, infatti, di provvedere a opere murarie particolari o impegnative per la posa.

Entrando più nel dettaglio, per le strutture di supporto potrebbero volerci fino a 2mila euro, e lo stesso dicasi per la progettazione e l'installazione. Tenendo conto che l'inverter ha un costo compreso tra i 1000 e i 1500 euro, non bisogna dimenticare l'assicurazione (con un costo di 50 euro all'anno, in media, per ogni kw), e le varie pratiche burocratiche da sbrigare (più o meno 350 euro al kw).

Il disbrigo delle pratiche burocratiche

Ma che cosa si intende quando si parla di pratiche burocratiche da sbrigare e di costi connessi? In sostanza, i contatti con il GSE (Gestore Servizi Energetici) e l'allaccio alla rete elettrica non sono gratuiti, ma presuppongono - a loro volta - un costo.

Nella maggior parte dei casi gli utenti optano per la soluzione "chiavi in mano", in funzione della quale le pratiche vengono sbrigate direttamente dall'azienda installatrice, che a fronte del versamento di una piccola quota aggiuntiva si occupa di tutte le autorizzazioni e di tutti i documenti del caso.

La documentazione che deve essere presentata incide - come si può facilmente intuire - su una possibile maggiorazione del prezzo. Inoltre, può essere previsto un compenso maggiore per il progettista dell'impianto per la sua firma sul progetto obbligatoria: in una circostanza del genere, egli è il primo soggetto responsabile per gli eventuali ritardi, gli eventuali guasti o gli eventuali malfunzionamenti che si dovessero verificare.

La spesa per l'allaccio Enel

Tra i costi di un impianto fotovoltaico, infine, è bene ricordare il prezzo dell'allaccio alla rete elettrica Enel: anche in questo caso si tratta di cifre che cambiano a seconda della potenza in immissione in rete (per un impianto fino a 50 kw, si parla di circa 100 euro).

Bisogna calcolare, tuttavia, una somma ulteriore, che tiene conto della potenza e delle distanze tra la cabina di trasformazione della tensione del GSE e il punto di connessione: si tratta di una quota di diritto fissa pari a 46 euro e 53 centesimi, a cui si deve aggiungere una quota potenza pari a 69 euro e 79 centesimi.

Con una distanza tra la cabina e il punto di connessione fino a 200 metri, il costo è di 185 euro e 65 centesimi, mentre se la distanza è compresa tra i 200 e i 700 metri, ai 185 euro e 65 centesimi è necessario aggiungere altri 93 euro e 6 centesimi, arrivando a un totale di 278 euro e 71 centesimi.

Ancora, con una distanza compresa tra 700 e 1200 metri, la cifra sale in modo significativo, fino a 835 euro e 68 centesimi; infine, oltre i 1200 metri, il costo che va aggiunto alla somma di diritto fissa è di ben 1949 euro e 59 centesimi.

Conclusioni

In conclusione, i costi di un impianto fotovoltaico da 3 kw, il cui prezzo iniziale si aggira sui 9mila euro, includono il prezzo dei pannelli, gli eventuali interventi murari di cui potrebbe esserci bisogno per l'installazione, la progettazione del luogo di installazione in funzione della sua accessibilità e le strutture di supporto all'impianto.

Scelti per te