Conto deposito Findomestic

Il conto deposito Findomestic è uno strumento finanziario molto utile per mezzo del quale Findomestic custodisce le somme depositate dal titolare e a quest'ultimo corrisponde gli interessi maturati nella misurata pattuita in ambito contrattuale. Il titolare in qualsiasi momento può chiedere che le somme depositate gli vengano restituite. Per queste sue caratteristiche, questo conto deposito è sicuro e offre ampia tutela al risparmiatore.

Conto deposito Findomestic

Caratteristiche del conto deposito Findomestic

Il limite minimo per il conto deposito Findomestic è di € 100, mentre il massimo è di 100.000 €.

Il Conto si apre con bonifico o addebito diretto SEPA (lo strumento d'incasso europeo che consente la raggiungibilità di tutti i conti bancari nell'area SEPA che ammettono addebito indiretto e che ha sostituito il RID).

L'addebito diretto avviene secondo la periodicità 5, 15 o 27 del mese per versamenti mensili. Il primo versamento avviene non non oltre 20 giorni dalla conclusione del contratto.

I bonifici possono arrivare anche da conti diversi rispetto a quello d'appoggio purché intestati a persone fisiche e non giuridiche. Non è possibile versare con assegno, contanti o con bonifici provenienti da conti esteri.

Al titolare del conto deposito Findomestic è concesso, in modo pratico, veloce e sicuro, presso i centri clienti di Findomestic Banca o sul sito ufficiale in qualsiasi momento modificare l'importo del deposito, la periodicità dei versamenti o revocarli senza che vengano richieste penali.

Quali i rischi del conto deposito?

La domanda che sicuramente ci siamo posti è: ma conto deposito Findomestic è sicuro? Possiamo ragionevolmente affermare che i clienti possono stare tranquilli. Il solo rischio che si corre è che la Banca non riesca a rimborsare il saldo disponibile. Per tutelare il suo cliente, la Banca ha aderito al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, atto proprio a coprire depositi nominativi come questo.

Altri rischi che si corrono riguardano la perdita o il furto dei codici identificativi. In questo caso si raccomanda al titolare del Conto Findomestic la massima accortezza nel conservare tali informazioni e non diffonderle a terzi. I depositi sui quali è intervenuta una condanna definitiva per i reati di riciclaggio, confisca, provenienza illecita sono ammessi a conto deposito Findomestic ma non all'eventuale rimborso del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD).

Quanto rede il conto deposito della Findomestic?

Il Tasso creditore nominale annuo è applicato sulle somme depositate secondo delle fasce di importo:

  • per saldi fino a 10.000 €: 1,00%
  • per saldi superiori a 10.000,01 €: 0,50%

Gli interessi vengono calcolati per 365 giorni e corrisposti ogni sei mesi al netto delle detrazioni fiscali con accredito sul Conto Deposito (ritenuta fiscale al 26%). Sono previsti anche tassi promozionali sulle somme depositate e che periodicamente vengono comunicati con campagne promozionali.

Quali sono gli oneri ed costi del conto deposito?

Oneri e costi rappresentano le spese che il titolare sostiene per la stipula del contratto e la gestione del rapporto. A carico del cliente è l'imposta di bollo nella misura prevista dalla legge vigente, ma solo dopo dodici mesi perché per il primo anno se ne occupa Findomestic. A costo zero le operazioni di apertura e chiusura della pratica e i costi per ogni singola operazione.

Come è regolamentato il recesso e l'eventuale chiusura del conto?

Particolare tutela è affidata al cliente in caso di recesso. Egli infatti può recedere in qualsiasi momento con lettera raccomandata A/R a "Findomestic Conto Deposito". Con il recesso viene meno il contratto.

Anche Findomestic può recedere in qualsiasi momento dandone comunicazione per iscritto al titolare con un preavviso di due mesi, decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione. A fronte di giustificati motivi come sospetta frode, emissione di decreto ingiuntivo, provvedimenti restrittivi della libertà personale e altri motivi che riguardano il titolare, Findomestic può recedere dal contratto anche senza preavviso, dandone immediata comunicazione al titolare, con lettera raccomandata A/R. Entro quindici giorni dal recesso, Findomestic restituisce al titolare le somme presenti sul Conto Deposito.

Conclusioni ed opinioni sul prodotto finanziario

Finora abbiamo visto le caratteristiche principali del Conto, gli obblighi del titolare, le modalità di recesso e altri elementi utili per orientare il potenziale cliente ma l'aspetto più importante è sapere cosa ne pensa chi è già cliente.

Le opinioni in rete indicano il conto deposito Findomestic come un prodotto finanziario di risparmio pratico, facile da gestire e con un tasso di rendimento tra i più alti del mercato di riferimento e nessun vincolo sulla somma depositata.

Senza dubbio dà garanzia al cliente il fatto di avere a che fare con una banca con un'esperienza ultra-trentennale, un buon rating e al passo con i tempi. Il cliente è sicuro dell'adesione al FITD perché questa è evidenziataall’interno del foglio informativo del conto deposito nella sezione “rischi collegati al conto deposito”.

Il conto è ottimo per chi vuole investire piccole somme di denaro, visto che sotto i 10 mila euro il rendimento è davvero interessante se paragonato a quello che offre il mercato.

Le somme non sono vincolate e questa libertà è particolarmente gradita a chi desidera eventualmente cambiare idea sulla destinazione di tali somme. Inoltre la possibilità di tassi promozionali incuriosisce e stimola i clienti.

Per maggiori informazioni visita il sito Findomestic alla pagina conto deposito Findomestic oppure contatta l'assistenza clienti al telefono 848 844 999.