Come pulire il marmo

Come pulire il marmo evitando che quest'ultimo si macchi o si rovini? Non è difficile pulire il marmo senza rovinarlo, basta scegliere metodi efficaci ed allo stesso tempo naturali, capaci di eliminare le macchie senza privare della sua bellezza questo materiale così pregiato. Vediamo come fare.

Pulire il marmo con panno

1) Come pulire il marmo con il panno in microfibra e sapone di Marsiglia.

Se il vostro marmo, sia che rivesta il pavimento o solo qualche ripiano, non è particolarmente sporco ma risulta semplicemente impolverato, allora alla domanda "come pulire il marmo?" potete rispondere con un metodo molto semplice e naturale. Dunque prima di procedere assicuratevi di avere a portata di mano:

  • Due panni morbidi in microfibra;
  • un panno in lana pettinata (che non rilascia pelucchi);
  • un secchio colmo di acqua tiepida:
  • sapone di Marsiglia in scaglie;
  • spugna naturale ed assorbente.

Ora che siete pronti con i materiali potete cominciare a pulire il marmo, quindi come prima cosa per pulire il marmo cominciate con il passare il primo panno in microfibra su tutta la superficie del marmo che vi interessa pulire: in questo modo sarete riusciti a liberarla del primo, importante, strato di polvere. A questo punto prendete il secchio di acqua tiepida (l'acqua troppo calda non va bene perché potrebbe danneggiare il marmo) e scioglietevi dentro del sapone di Marsiglia in scaglie in un quantitativo sufficiente a fare schiuma. Immergete nella soluzione di acqua saponata prima la spugna naturale (meglio se di mare) di cui vi servirete per asportare eventuali macchie, poi il secondo panno di microfibra, che strizzerete bene e passerete anch'esso sulla superficie di marmo che precedentemente avevate spolverato. Lasciate che la superficie trattata assorba l'acqua in eccesso, dopodiché con il panno in lana asciugate i residui di umidità.

2) Come pulire il marmo con il bicarbonato di sodio e fecola di patate. Un must contro gli aloni di unto!

Se il vostro marmo, soprattutto se bianco, ha invece subìto l'aggressione di una macchia di olio o di altra sostanza untuosa non disperate: armatevi di pazienza, e procuratevi questi ingredienti per ottenere il rimedio giusto. Vi serviranno:

  • Acqua ossigenata;
  • bicarbonato di sodio;
  • fecola di patate (in alternativa utilizzate dell'amido di mais);
  • una spugnetta naturale non abrasiva.

Individuate la macchia di unto sul vostro marmo e versatevi su un po' di impasto ottenuto da un'uguale quantità di bicarbonato di sodio e di fecola di patate (o amido di mais) miscelati con poche gocce d'acqua. Lasciate agire per una mezz'ora poi risciacquate. È importantissimo che non sfreghiate il bicarbonato sul marmo, né con le mani né con una spugnetta, in quanto potrebbe graffiare le delicatissime superfici marmoree, siano esse bianche che di altro tipo. Se invece la macchia di unto è più persistente e difficile da mandar via, allora tentate il rimedio dell'acqua ossigenata, versata in poche gocce proprio in corrispondenza della macchia e lasciata lì ad agire per circa un'ora. A questo punto passate una spugnetta naturale intrisa di acqua tiepida ed asportate via tutti i residui.

In conclusione: usate sempre prodotti delicati e mai abrasivi

Dunque, in conclusione abbiamo visto che al quesito "come pulire il marmo" possiamo dire che la cosa fondamentale da tenere sempre a mente quando ci si accinge a pulire una superficie in così delicata è quella di utilizzare sempre e solo prodotti poco aggressivi (sia chimici che naturali) e mai abrasivi. Il succo di limone, ad esempio, pur essendo un prodotto naturale e validissimo per detergere altre superfici della casa (la ceramica delle stoviglie, o l'acciaio, per esempio) non è assolutamente adatto a pulire il marmo, in quanto la sua componente acida lo macchierebbe irrimediabilmente. Lo stesso discorso vale per l'aceto (sia di vino che di mele), favoloso per pulire il frigorifero o i vetri, ma non indicato per un materiale come il marmo (il rischio è quello che si opacizzi). Se, infine, proprio non vi va di utilizzare delle soluzioni preparate con ingredienti naturali, allora acquistate un prodotto specifico per la pulizia del marmo: in commercio ce ne sono di diversi, anche piuttosto validi.