Come coltivare agrumi sul balcone

Coltivare agrumi su un terrazzo o un balcone non è un miraggio. Se è vero che questi frutti succosi quando vengono interrati mostrano tutte le loro potenzialità, vi sono esemplari perfetti da crescere in vaso. Come fare per coltivare gli agrumi in vaso? Scopriamolo!

Pianta di agrumi in vaso

Impianto

Per coltivare agrumi in vaso è meglio abbandonare la speranza di veder crescere la propria pianta a partire dal seme: se si ha voglia di crescere una creatura di questo genere è preferibile acquistarne una già sviluppata ed innestata. Il periodo migliore per trapiantare la propria pianta nel vaso che poi le farà da dimora in balcone, è la primavera, in questo modo non si correrà il rischio di sottoporre l'alberello trapiantato ad una gelata o comunque ad un freddo troppo insistente. Decidendo di acquistare una pianta d'agrumi già pronta sarà bene trapiantarla in un vaso con larghezza e profondità di non meno di 45 cm.

Clima ideale

Il clima ideale per poter coltivare gli agrumi in vaso è indubbiamente compreso fra i 13 e i 30°; gli agrumi prediligono i climi caldi, ma non le esposizioni dirette al sole. L'agrume preferisce una posizione a mezz'ombra riparata dai venti forti ma non dalle brezze. Ciò non significa che chi vive in regioni dove il clima è tendenzialmente freddo deve privarsi della possibilità di coltivare agrumi in balcone, basterà avere delle accortezze in più per evitare che la pianta soffra. Il primo consiglio, laddove le temperature fossero troppo rigide, è quello di sistemare il vaso in un luogo molto luminoso, ma non riscaldato. Nel caso di gelate per periodi di tempo lunghi, la pianta andrà coperta con protezioni invernali; in commercio esistono teli di tessuto non tessuto per proteggere dalle gelate la chioma, mentre per il vaso possono essere utilizzate fasce termiche.

Coltivazione

La terra che accoglierà una pianta d'agrumi deve essere fertile e organica, ma chi avesse poca dimestichezza può sempre rivolgersi al mercato del settore, dove è possibile reperire terricci studiati per farla crescere sana e forte. Gli agrumi richiedono, dalla primavera all'autunno innaffiature abbondanti, ma non amano i ristagni d'acqua, pertanto la soluzione più appropriata è un posizionamento sopraelevato rispetto al pavimento, magari appoggiando il vaso su un apposito sostegno. Durante l'inverno le innaffiature dovranno essere più oculate, ma attenzione a non lasciare le piante senza acqua per troppi giorni, perché gli agrumi non amano la siccità. La primavera è invece il periodo migliore per la concimazione che deve apportare alla pianta tutti i nutrienti indispensabili più una dose maggiorata di ferro.

Dovendo scegliere la migliore disposizione della pianta di agrumi sul terrazzo, si può preferire l'uso di una spalliera: in questo modo i rami possono essere guidati e legati orizzontalmente alla spalliera con gli apici rivolti verso il basso. In estate, senza intervenire sulla disposizione dei rami potranno essere tagliati i getti senza frutto e accorciati i rami troppo lunghi.

Raccolta

I frutti delle piante d'agrumi possono essere raccolti fra novembre e marzo, anche se in realtà vi sono alberi di limone che continuano a fruttificare per tutto l'anno. È importante non strappare il frutto dal ramo, ma reciderlo con delle forbici da giardinaggio all'attaccatura del picciolo; il frutto, comunque, resterà attaccato al ramo anche per molto tempo dopo che avrà raggiunto la maturazione, pertanto non è strettamente necessario reciderlo a meno che non se ne abbia bisogno in cucina o per farne una spremuta rivitalizzante.

Guida alla scelta

La coltivazione degli agrumi sul balcone è certamente quella che soddisfa almeno 3 dei 5 sensi umani: solari e splendidi da guardare, emanano una fragranza pungente e fresca una volta che i frutti hanno raggiunto la maturazione, e delle profumazioni molto delicate durante la fioritura. Al colore ed al profumo si accompagna il gusto, apprezzato sulle tavole di tutta Italia, ed ovviamente del mondo. Le specie più consigliate per una coltivazione degli agrumi in balcone sono i mandarini della specie Citrus Reticulato, ma anche i calamondini, i Citrus Mitis, un innesto fra mandarino e kurnqat, per poi finire con il meraviglioso limone, il Citrus limon: per avere i limoni in ogni stagione dell'anno si dovrà preferire la varietà Florentia.