Chi eroga prestiti cambializzati?

Chi eroga prestiti cambializzati? Chi non ha mai avuto a che fare con i prestiti con cambiali è spesso in difficoltà quando cerca di trovare informazioni concrete in merito a chi li eroga, questo perché sono davvero rimaste in poche le finanziarie che sono disponibili a concedere prestiti di questo tipo. Abbiamo cercato informazioni online e fatto telefonate per potervi dare notizie aggiornate sull'argomento. Leggi l'articolo per scoprire i dettagli.

Foto di una cambiale

Premessa sui prestiti con cambiali

Attenzione: quando si parla di prestiti cambializzati, è bene sapere che queste sono di fatto titoli - cosiddetti - esecutivi. In sostanza: se non si rispettino i termini di pagamento, il creditore può rivolgersi ad un ufficiale giudiziario o ad un notaio o ad un segretario comunale, e chiedere di effettuare la "levata del protesto".

Una o più cambiali protestate, hanno come conseguenza azioni immediate atte al recupero del credito, il quale generalmente si ottiene mettendo all'asta i beni del debitore oppure pignorando lo stipendio o il TFR. Oltre alle azioni atte al recupero del credito, vi è poi anche l'iscrizione nel registro dei cattivi pagatori che sarà effettuato presso la camera di commercio.

A quanto detto, va aggiunto che: quelle banche o finanziarie che ancora fanno prestiti con cambiali, comunque fanno accertamenti sulla reale capacità di rimborso e se mancano i presupposti nessun prestito sarà approvato. Pensare che ottenere un prestito cambializzato sia semplice è un errore. Certo, è vero che la cambiale è un titolo esecutivo e che la stessa tutela fortemente chi presta il denaro, ma è altrettanto vero che se chi riceve il denaro non ha capitali o redditi certi, avere indietro il denaro sarà comunque un miraggio. Proprio per questo anche in caso di prestito con cambiale, i controlli sul richiedente sono scrupolosi.

Veniamo al punto: chi eroga i prestiti con cambiali?

Sulla carta, i prestiti cambializzati sono erogati da banche, finanziarie e privati cittadini. In questi ultimi anni però, le cose sono molto cambiate. Il prestito con cambiale visto come opportunità di finanziamento a modo di prestito personale, - mi dispiace dirtelo - è praticamente inesistente.

Per dare delle informazioni concrete sull'opportunità di avere un prestito cambializzato, ho chiamato diverse banche e finanziarie, subito è stato evidente che non c'è rimasto praticamente nessuno che offre finanziamenti a mezzo cambiali. Sono un retaggio del passato, oggi si parla esclusivamente di prestiti personali - finanziamenti finalizzati conosciuti anche come credito al consumo e se non si possiedono i requisiti per ottenerli l'unica strada concreta e percorribile è trovare un garante che goda di una solida e buona reputazione.

Ma dato che praticamente più nessuno offre prestiti di questo tipo, perché si trovano tante offerte online?

La risposta è molto semplice ed è: proprio perché molti come te hanno fatto questo tipo di ricerca, di conseguenza gli operatori del settore sfruttano questa domanda per cercare di mettersi in contatto con chi in quel momento ha necessità di liquidità. Magari dopo un contatto online o telefonico, si scopre che ci sono i requisiti necessari per chiedere ed ottenere un finanziamento e dunque un contatto è sempre una opportunità di far incontrare la domanda e l'offerta presente nel mercato in quel determinato momento.

Esistono ancora le cambiali? Quando sono usate generalmente?

Certo che sì, le cambiali esistono ed in questo periodo di crisi sono tornate molto in "voga", ma queste non sono utilizzate come alternativa a i prestiti personali! Le cambiali sono tra quelle forme di pagamento alla quale si ricorre in casi molto particolari. Ti faccio alcuni esempi:

Hai una attività ed hai bisogno di un macchinario ma non vuoi o non puoi chiedere un prestito finalizzato, ecco che il fornitore (a suo rischio e pericolo) può decidere di forniti il materiale richiesto a patto che gli si firmi una o più cambiali.

Un altro esempio: si vuole acquistare una macchina usata da un privato o anche da una concessionaria ma, in quel momento non si ha liquidità, supponiamo si parli di 2000 / 3000 euro, ecco che la cambiale può essere lo strumento finanziario ideale per ovviare ad un prestito finalizzato che per una cifra simile forse non vale la pena accendere.

Conclusioni

I prestiti cambializzati, esistono ancora, ma non sono facili da trovare in quanto banche e finanziarie operano quasi esclusivamente con finanziamenti personali o con formule di credito al consumo. Si ricorre alla cambiale, solo in casi particolari dove probabilmente ci sono dei problemi di incasso e si promette di pagare firmando una o più cambiali, le quali se non onorate facilitano enormemente il creditore nella sua azione di recupero in quanto le stesse son titoli esecutivi.

Scelti per te